Inside Factory e la Commissione Europea: la formazione di qualità!

Inside Factory e la Commissione Europea: la formazione di qualità!

Gli eventi targati Inside Factory sono accomunati da una caratteristica: il patrocinio della Commissione Europea o altri prestigiosi patrocini che ne garantiscono l’eccellenza.

Il core business di Inside Factory, non è un segreto, è la creazione di format di eventi. Sono format replicabili in diverse tappe ed edizioni che si distinguono dagli altri per tante ragioni. Una su tutte, il patrocinio della Commissione Europea. Tutti i nostri eventi di formazione, hanno infatti visto riconosciuto questo patrocinio o altri patrocini altrettanto prestigiosi, riconoscimenti che dicono tanto sul modo di lavorare di Inside Factory e degli eventi che proponiamo. Nel mare magnum delle certificazioni e dei riconoscimenti, questi patrocini sono infatti una garanzia di qualità, da almeno tre diversi punti di vista.

Le tematiche

L’integrazione cavalca direttrici ben più ampie di quelle politiche e il contributo formativo è fondamentale per non rimanere indietro. In questo senso, tutti e tre i format attualmente in tour, riguardano tematiche di interesse dell’Unione.

  • Il GDPR Day, lo dice il nome stesso, si occupa di GDPR: il Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati, una normativa molto sentita a livello comunitario.
  • Fatturare Digitale è un format che affronta la tematica della Fatturazione Elettronica che è una normativa nazionale ma di ispirazione europea. Le Direttive Europee hanno richiesto che vengano uniformate le modalità di fatturazione, per diminuire gli errori e favorire la digitalizzazione a livello comunitario. Fatturare Digitale ha il patrocinio dell’Ordine dei Commercialisti di Vicenza a testimonianza della bontà dei contenuti.
  • Dulcis in fundo Smart Working Day, un progetto a 360° sul lavoro agile, che ricomprende sensibilizzazione, formazione e la creazione di una community. Lo smart working è ormai un paradigma di lavoro con trend crescenti in tutto il mondo. L’Italia è fra i fanalini di coda quanto a numeriche in Europa. L’interesse della Commissione Europea per lo SWD è la testimonianza della volontà di incentivare quelle attività che permettano un’accelerazione verso forme di lavoro più flessibili e competitive.

I contenuti

Il patrocinio della Commissione Europea e gli altri patrocini, vengono riconosciuti tenendo conto soprattutto della qualità dei contenuti proposti. “Content is King” diceva Bill Gates già nel 1996 e mai come ora è assolutamente vero. L’offerta è talmente alta che solo i contenuti possono garantire il valore aggiunto per emergere. La Commissione Europea e l’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza, per esempio, prendono in considerazione i relatori e i contenuti da loro proposti prima di concedere il patrocinio, valutandone l’esperienza, le competenze e la qualità degli interventi.

Il format

Gli eventi organizzati da Inside Factory, sono sviluppati ascoltando le esigenze dei partecipanti. La sensibilità e l’esperienza di chi fa eventi è fondamentale per reinterpretare le richieste e decodificarle in un’offerta formativa efficace. Momenti di networking, spazi per il confronto, comunicazione chiara e materiale a disposizione, sono solo alcuni degli elementi che rendono i nostri format ad alto valore aggiunto. E questo nostro punto di forza ci viene riconosciuto nei feedback e nel seguito dei partecipanti.

Amiamo il nostro lavoro e siamo orgogliosi di questi successi, perché ci confermano quello che già sappiamo. Mettere le persone al centro per fare degli eventi di qualità.

Inside Factory: eventi POP per le aziende!

Inside Factory: eventi POP per le aziende!

Gli eventi per le aziende espressione del popolo e replicabili come l’arte popolare di Andy Warhol

In questi giorni è stata inaugurata a Roma, al Complesso del Vittoriano, un’esposizione interamente dedicata ad Andy Warhol, con oltre 170 opere. E noi di Inside Factory non potevamo non andare a vederla! Il legame di Inside Factory con l’artista che ha rivoluzionato i concetti di arte e di marketing è forte, a partire dal nome.

Inside Factory e “The Factory”

Forse alcuni di voi ancora non sanno che Inside Factory è stata così battezzata, in onore ad Andy Warhol. La parola Factory infatti, vuole proprio richiamare “The Factory” nata nel 1963 sulla East 47th street, a New York naturalmente. Un luogo fisico del tutto straordinario: le pareti dipinte d’argento e ricoperte di carta stagnola. La produzione di oltre cinquecento film non convenzionali, destrutturati. Ma soprattutto il via vai di poeti, celebrità e avanguardisti che facevano il loro pellegrinaggio alla mecca dell’arte contemporanea. The Factory era soprattutto la conflagrazione di figure diverse ma mosse da un desiderio comunque: fare qualcosa di innovativo e di bello. Il team è la forza, un team eterogeneo ma accomunato dalla sensibilità “artistica”. E la stessa cosa vale per noi di Inside Factory. Siamo professionisti diversi, collocati non solo geograficamente in posti lontani. Abbiamo competenze, esperienze e approcci del tutto differenti fra loro. Ma un’unica mission condivisa: creare eventi di qualità, che vadano incontro alle esigenze di chi ne beneficia e soprattutto che sappiano lasciare quel quid di emozione in più.

L’eredità di Warhol nel mondo degli eventi e nel lavoro di Inside Factory

Dietro l’arte “popolare” di Warhol, c’è una ricerca concettuale oltre che estetica importante. Innanzitutto ascolto del mercato, inteso proprio come le persone “normali”, il popolo ispirazione appunto di un’arte popolare. L’arte diviene quindi business in risposta alla domanda di mercato. La prospettiva è ribaltata, un nuovo modello di arte che risponde ai bisogni della società e in questo senso diviene infinitamente replicabile.

È di questo paradigma che si vuole fare erede Inside Factory.

Una visione non convenzionale del business, che parte proprio come Warhol, dal recepire le richieste e interpretare i bisogni della società e delle aziende. Inside Factory è innanzitutto un team di persone aperte all’ascolto che, attraverso la propria sensibilità, sono in grado di reinterpretare in emozioni, le richieste del mercato. Inside Factory un incubatore di idee in cui si creano format su misura per le aziende, ma con processi e metodi che siano replicabili in contesti e modalità differenti. La produzione “in serie” di modelli di successo esteticamente valevoli che, al contrario di quanto diceva Sukenick appunto sulla Marylin di Warhol, mantengono delle emozioni.

Questo vuole essere Inside Factory, la produzione di Eventi (Events), accessibili e replicabili (Marketing) ma senza trascurare la pancia e il sentimento delle persone (Emotions).

Non pensare di fare arte, falla e basta. Lascia che siano gli altri a decidere se è buona o cattiva, se gli piace o gli faccia schifo. Intanto mentre gli altri sono lì a decidere tu fai ancora più arte. AW

Questo è quello che facciamo, giorno dopo giorno. La nostra arte, gli eventi POP.

Ritorna GDPR Day: da nord a sud per formare sul GDPR

Ritorna GDPR Day: da nord a sud per formare sul GDPR

Prossimi incontri a Torino (9 ottobre), Verona (18 ottobre), Bologna (19 ottobre) e Catania (23 ottobre).

Come promesso, Samuel Lo Gioco di Inside Factory, organizzatore del GDPR Day insieme a Federico Lagni di AreaNetworking.it, e tutto il team del GDPR Day, gireranno l’Italia da Nord a Sud per quattro nuovi appuntamenti. Porteranno con sé un format dinamico e altamente formativo, con un programma di qualità eccellente, patrocinato dalla Commissione Europea. 

La conferenza sul GDPR ha già registrato quattro sold out nel tour primaverile (a Milano, Padova, Roma e Bari), e si è fatta notare dal pubblici per la qualità dei contenuti, l’alto livello dei relatori e un format vivace, che ha alternato momenti di formazione a momenti di networking.

I contenuti

I relatori esperti spiegheranno come adeguarsi al GDPR e cosa è cambiato dalla data del 25 maggio. Come raccogliere i consensi da parte degli utenti di un sito web. Come scrivere correttamente un’informativa Privacy. Quali sono i ruoli delle varie figure quali Titolare, Responsabile e sub-Responsabile. Come gestire la sicurezza dei dati in modo conforme al GDPR. Ancora, come fare backup e risolvere problemi di business continuity. Come affrontare un data breach e quali sono le vulnerabilità del fattore umano.

A questi e a tanti altri interrogativi risponderanno avvocati, consulenti di informatica forense, esperti di sicurezza e gestione dati, che faranno luce sulle diverse zone d’ombra in tema privacy. Interverranno: l’Avv. Massimiliano Nicotra, l’Avv. Adriana Augenti, l’Avv. Federica De StefaniMonica Dossoni, Consulente Privacy, Paolo Dal CheccoConsulente Informatico Forense. Inoltre, ci saranno le aziende sponsor che presenteranno soluzioni e servizi a supporto delle imprese, come: SISECO, Netwrix, DigiTree, Achab.

Ai partecipanti verranno consegnati il materiale didattico della giornata e l’attestato di partecipazione.

Attualmente i biglietti sono in sconto del 50%, grazie all’offerta Super Early Bird. Per riservare il proprio posto: www.gdprday.it/registrazione/

Inside Factory non chiude mai!

Inside Factory non chiude mai!

Anche ad agosto il team di Inside Factory è sempre operativo e sta preparando per voi un autunno ricco di sorprese!
Gli appuntamenti, virtuali o dal vivo, in chat o sul web sono tanti e su mille argomenti, ecco il riassunto delle puntate precedenti. E per chi non vuole rimandare nessun incontro, il team è sempre presente nelle Community Telegram!

Si parte a settembre con DUE cicli di webinar gratuti! Smart Working Day Web Learning e GDPR Day Web Learning. Sulla scia dei due tour ormai da mesi in giro per l’Italia, sono nate anche le versioni webinar, da poter seguire GRATIS comodamente dal proprio ufficio o – per chi è smart worker – da dove gli pare.

Basta solo registrarsi:  Smart Working Day Web Learning, dal 21 settembre al 4 ottobre. GDPR Day Web Learning, dal 17 al 21 settembre.

I tour autunnali

Smart Working Day – Masterclass

Ad ottobre riprende dal vivo il tour di incontri mirati a conoscere da vicino l’universo del lavoro agile. Skills, tools, suggerimenti, condivisioni di best practices, case histories e scenari futuri con esperti del settore e manager di grandi aziende: un’occasione per andare alla scoperta dello Smart Working e delle sue molteplici declinazioni. Smart Working Day – Masterclass è rivolto a responsabili delle risorse umane, HR experts, IT e Facility Manager e coloro che desiderano attivare lo Smart Working nella propria azienda, crescere e sperimentare il cambio di paradigma. Lavoratori interessati all’adozione di un modello lavorativo di rottura proficuo e redditizio, che credono nel cambiamento e che saranno gli Smart Worker di domani.

Qui tutte le date:

  • 30 Ottobre Roma
  • 6 Novembre Milano
  • 14 Novembre Padova
  • 15 Novembre Bologna

GDPR Day 2018

Dopo aver realizzato sold out in tutte le prima tappe del tour, il team di Inside Factory insieme allo strepitoso team di AreaNetworking.it ritorna con nuovi appuntamenti del GDPR Day 2018, le conferenze dedicate al General Data Protection Regulation. Il GDPR Day è una risposta concreta e formativa alle molteplici richieste da parte delle aziende di avere un approfondimento sul tema, con un focus dettagliato e specifico sulla Privacy e Sicurezza dei dati aziendali. Ogni conferenza si svolge in una giornata in cui si discuterà quali sono le principali problematiche che dovranno affrontare le aziende e quali sono gli strumenti e soluzioni specifiche per essere conformi ai requisiti.

Qui tutte le date:

  • 9 Ottobre – Torino
  • 18 Ottobre – Verona
  • 19 Ottobre – Bologna
  • 23 Ottobre – Catania

Per chi ha fretta di ricevere informazioni su un tema così delicato, può iscriversi gratuitamente alla Community – GDPR Day su Telegram: https://t.me/gdprday. Qui troverà i relatori esperti del GDPR Day per chiarire ogni dubbio.

Fatturare Digitale 2018

Dal sodalizio professionale con AreaNetworking.it è nato un altro format che si terrà a novembreFatturare Digitale 2018, un tour nazionale di conferenze formative, rivolte alle imprese, per rispondere alle tante domande teoriche e pratiche sulla fatturazione elettronica. Ogni incontro punta a fornire chiari e pratici contenuti formativi, per offrire ai partecipanti gli strumenti giusti per allineare i processi aziendali e i sistemi IT all’obbligo legislativo a decorrere dal 1° gennaio 2019.

Qui tutte le date:

  • 21 novembre – Vicenza
  • 22 novembre – Bologna
  • 27 novembre – Milano
  • 29 novembre – Roma

Insomma il team di Inside Factory sta preparando per voi un autunno ricco di incontri, virtuali o dal vivo. Riposate e fate il pieno di energia, perchè noi siamo già carichi!

Vi aspettiamo!

Nasce il Gruppo Telegram del GDPR Day

Nasce il Gruppo Telegram del GDPR Day

Il GDPR Day è la conferenza itinerante organizzata dalla strepitosa unione di due team: Inside Factory e AreaNetworking.it. Insieme, le due squadre stanno dando una risposta concreta alle imprese italiane, impazzite per il Regolamento Europeo, il tutto portando in Italia competenze verticali e formazione specifica sul tema GDPR. Dagli eventi – che hanno registrato tutti sold out – ne è nata una Community, un gruppo che comunica costantemente su Telegram: Community – GDPR Day. Il gruppo è a tutti gli effetti una community di persone che si supportano sulla tematica, grazie anche all’apporto dei relatori esperti del GDPR Day, trovando risposte ed esempi utili nel processo quotidiano di transizione e adeguamento a quanto dettato dalla normativa vigente, e alle indicazioni nazionali che certamente verranno. Telegram è uno strumento di messaggistica istantanea professionale, estremamente facile da utilizzare e sicuro in termini di privacy (non potevamo che essere esigenti su questi requisiti!). Sono disponibili le versioni mobile e desktop. Il canale è aperto a tutti con regole dettate dal buon senso ed alla aderenza allo scopo della community. Per iscriversi basta cliccare qui.

GDPR Day: il tour

Il GDPR Day ha toccato quattro tappe nei mesi di aprile e maggio, Milano, Padova, Roma e Bari, offrendo ai partecipanti un focus di altissimo livello. Un evento che si è distinto nel panorama nazionale per il successo che ha avuto: quattro tappe tutte sold out con oltre 400 persone accorse e attivamente partecipi con domande e osservazioni. Un successo dovuto alle scelte degli organizzatori: in primis, la presenza di aziende competenti e relatori esperti come avvocati, consulenti di informatica forense e un ufficiale della Guardia di finanza. In secondo luogo un format di certo vincente: formazione teorica e pratica intervallate da pause per lo scambio e il networking. Un successo destinato a ripetersi nelle tappe che sono in fase di organizzazione e verranno presto rese note.

Il Regolamento Europeo

Con la data del 25 maggio 2018 il GDPR è diventato direttamente applicabile in via definitiva. Entrato in vigore due anni prima e in mancanza del decreto di attuazione, competente per le aree che lo stesso regolamento demanda agli stati nazionali, è ad oggi la normativa che regola la tutela dei dati personali. Se questo è pacifico, qualche problema in più lo stanno affrontando coloro che lo devono applicare. Infatti pur essendo la ratio dietro la normativa piuttosto chiara, la mancata presa in delega da parte del governo e una generale arretratezza a livello di strumenti e processi, non aiutano le aziende italiane.

Da qui la generale isteria che abbiamo visto crescere all’avvicinarsi della fatidica data. Interesse che pare, a torto, essersi sopito da allora. A torto perché, la normativa si basa su dei principi chiari e solidi da cui possono beneficiare tutti. A torto perché, seppur l’adeguamento sia difficile, una volta aggiornati processi e normative sarà più facile e lineare trattare i dati a norma di legge. A torto perché, non da ultimo, come chiarito durante la conferenza, i controlli sono effettivamente in atto. Pertanto il tempo del GDPR Day non si è concluso, ma è anzi solo all’inizio.

Community – GDPR Day

Il GDPR Day, come accennato sopra, ripartirà con conferenze che attraverseranno tutto lo stivale, dopo l’estate. Lo scopo è quello di continuare a portare informazioni chiare e competenze specifiche, senza tralasciare i momenti di confronto. E proprio dal confronto, costante e continuo, fra organizzatori, relatori e sponsor, è nata l’idea di una community.

Cavalcando infatti un trend che si sta affermando, più di recente anche in Italia, il GDPR Day ha dato vita al suo canale telegram. Il canale appena creato, accresce la lista di canali telegram aperti al grande pubblico, come quelli già affermatisi su forex o criptovalute, ma con ambizioni ben diverse. Alla community possono partecipare tutti gli interessati alla tematica. Lo scopo è quello chiaramente di condividere esperienze, quesiti, problemi e domande quotidiane di chi ha compreso l’importanza di adeguarsi alla normativa. Non già e non solo per il rischio di una sanzione, comunque incipiente. Uno strumento diverso a disposizione dei partecipanti e di chi vorrà partecipare in futuro, per trovare uno spazio di scambio do ut des, dove le informazioni possano fluire e il rendiconto personale è subordinato al bene della collettività. Una vera community di condivisione dei valori di base relativi alla tutela del diritto alla privacy e alla libera ma legale, circolazione di informazioni.

Che aspetti, entra nella community -> https://t.me/gdprday

Smart Working Day Web Learning, la formazione continua.

Smart Working Day Web Learning, la formazione continua.

Quando la formazione smart incontra l’e-learning: nasce il Web Learning dello SWD!

Lo Smart Working Day rinnova la sua offerta con nuovi servizi dedicati a tutti gli stakeholder, dai freelance agli imprenditori, passando per HR manager, consulenti e responsability Facility. Fra le tante novità del prossimo autunno c’è un’edizione e-learning per approfondire le tematiche toccate durante i tour. Smart Working Day Web Learning la formazione per tutti, dedicata a singoli approfondimenti tenuti da relatori esperti e aziende leader per la strumentistica dedicata. Per iscriverti clicca qui.

SWD in numeri

Il primo anno di vita dello Smart Working Day è un anno di successi e consensi, che si traducono in numeri. Innanzitutto le sette tappe in giro per l’Italia, da nord a sud e ritorno. Poi certamente gli oltre 1.400 iscritti, un numero spaventoso per un argomento ancora, purtroppo, colpevolmente poco conosciuto. E poi i tanti relatori, esperti del settore, consulenti, professionisti, legali e aziende oltre che i casi di successo, le testimonianze di chi ha implementato un paradigma di lavoro agile e ne beneficia. Allo scoccare del primo anno quindi, l’entusiasmo degli organizzatori, Samuel lo Gioco di Inside Factory, Andrea Solimene di Seedble e Giovanni Battista Pozza di Be Happy Remotely, era tutt’altro che scemato, ma piuttosto rinvigorito dai tanti feedback positivi ricevuti. Da qui, l’idea di proseguire attraverso molti progetti nuovi, a partire dal Web-Learning.

Smart Working Day Web Learning

“Dall’ultimo tour Smart Working Day ci siamo portati a casa tanta energia e voglia di cambiamento, aziende e persone sempre più interessate a questa rivoluzione del modo di lavorare. Da questa necessità di conoscere, dialogare, confrontarsi sul tema smart working abbiamo deciso di continuare a creare momenti e opportunità di confronto e formazione sfruttando la potenzialità del web: Smart Working Day Web Learning dà la possibilità a tutti di incontrare virtualmente i relatori e le aziende che hanno partecipato al tour. Continueremo a parlare di processi, di normativa, di leadership, di strumenti tecnologici, di trasformazione e di esperienze già avviate, tutto in chiave rigorosamente informale e smart!”

Queste le parole di Claudia Scarpari, una delle protagoniste dello Smart Working Day, Event Manager e moderatrice di Salotto Live delle tappe del tour.

Il programma

L’edizione e-learning dello SWD2018 è strutturata in nove appuntamenti quotidiani dal 21 settembre al 4 ottobre, con la sola eccezione del 2 ottobre. Un calendario fitto di nove approfondimenti di un’ora, con i relatori e le aziende dello Smart Working Day. Un’offerta di formazione gratuita, che permetterà a tutti i partecipanti di conoscere il lavoro agile più da vicino.

1) Venerdì 21 settembre, h. 14:30 –  Seedble:
   Smart Working: questione di lusso o sopravvivenza?

2) Lunedì 24 settembre, h. 14:30  – SENNHEISER

3) Martedì 25 settembre, h. 14:30 – Samuel Lo Gioco:
   Smart Worker: la team leadership da remoto.

4) Mercoledì 26 settembre, h. 14:30 – POLYCOM:
   Smart Meeting Room: le tradizionali sale riunioni diventano spazi di collaborazione innovativi.

5) Giovedì 27 settembre, h. 14:30 – AVM:
   Smart Working di successo secondo il modello FRITZ!

6) Venerdì 28 settembre, h. 14:30 – Giovanni Battista Pozza:
   Come creare un’azienda e un team che collaborano efficacemente da remoto.

7) Lunedì 1 ottobre, h. 14:30 – Luca Brusamolino:
   Serve ancora l’ufficio? Gli spazi di lavoro nell’era dello smart-working.

8) Mercoledì 3 ottobre, h. 14:30 – Avv. Sergio Alberto Codella:
   Nuove “regole” per lo smart working: un punto di svolta?

9) Giovedì 4 ottobre, h. 14:30 – BIZETA 42:
     Digital HR Transformation: obiettivi e strumenti.

Nessuna ragione per non partecipare! Iscriviti subito gratuitamente al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-smart-working-day-web-learning-47464215747, e continua a seguire SWD per tutte le novità sulla pagina Facebook. Ti aspettiamo!

Have a Smart Working Day!!!